Sviluppa la tua impresa attraverso i video tutorial di imprenditori di successo ed esperti

Come è cambiata la Leadership?

Copia il codice embed del video

Come è cambiata la Leadership negli ultimi anni? Claudio Belotti, unico coach europeo dei 4 Senior Trainers al mondo scelto come docente alla Anthony Robbins Leadership Academy, spiega come creare un rapporto ottimale tra Leader e Team.

La sessione

La leadership è cambiata negli anni. Il leader degli anni ’80 era autorevole e autoritario. Oggi, invece, secondo le ricerche  fatte da Harvard, e da altre prestigiose università, il leader è colui che deve creare delle relazioni. In che modo? Aiutando i membri del team, non solo ad apprezzare sé stessi, ma soprattutto ad apprezzarsi l’un l’altro. La conoscenza tra i collaboratori comporta la possibilità di individuare negli altri sia le potenzialità, ovvero i punti di forza, sia i limiti e gli aspetti migliorabili.

I team piramidali, dove il capo decide tutto e gli altri eseguono, non funzionano e non sono produttivi. Nella struttura aziendale ognuno deve essere un microleader nel settore di competenza.  Il leader deve, quindi, essere autorevole nel proprio mondo e lasciare che gli altri lo siano nei loro piccoli ambiti. Il potere di relazione nasce da un mix di autorevolezza ed è dato da alcuni fattori come la competenza, il rispetto, la fiducia reciproca e la comunità di intenti.

Il tuo trainer

Claudio Belotti, coach e Partner di Extraordinary Srl, l’unico europeo dei 4 Senior Trainers al mondo scelti personalmente da Anthony Robbins come docente alla Anthony Robbins Leadership Academy. Abbiamo intervistato Belotti in occasione del Forum delle eccellenze di Roma.

Perché fare questo esercizio

Perché è utile comprendere che i team piramidali, dove il capo decide tutto e gli altri eseguono, non sono produttivi.

A chi serve

Al Leader, al Team e soprattutto agli startupper che si apprestano a creare un’impresa.

Benefici

Avrai più rispetto per il tuo team e una maggiore capacità di riuscire a calibrare autorità e autorevolezza.

Controindicazioni

E’ bene evitare di confondere l’amicizia con una corretta e proficua collaborazione lavorativa. Può accadere che si diventi amici, ma non è una condizione necessaria per la creazione di un buon rapporto di lavoro.

I 4 consigli per il Leader per la creazione di un buon Team

I 4 consigli per il Leader per la creazione di un buon Team

Scarica il I 4 consigli per il Leader per la creazione di un buon Team (pdf)

2 Commenti su "Come è cambiata la Leadership?"

Trackbacks per questo post