Filtra per categoria

Opportunità per studenti e giovani startup ICT: il programma EGO 2012

Ericsson ha lanciato la nuova edizione del programma EGO 2012 dove si selezionano i migliori progetti innovativi nel settore ICT

Il Programma Ego si rivolge a studenti universitari, a neolaureati e a micro imprese in fase di start-up con idee innovative e progetti di business sostenibili. C'è tempo fino al 1° giugno 2012 per i giovani e le startup che intendono partecipare al programma di selezione. A partire da tale data comincerà il percorso di selezione diviso in due categorie: 1) Studenti e Laureati al di sotto dei 35 anni, attraverso il Premio per l’Innovazione, destinato ad idee e proposte di business sviluppabili. I progetti imprenditoriali saranno valutati da appositi comitati sulla base dei seguenti criteri: - innovatività dell'idea - innovatività e fattibilità tecnologica - qualità e completezza del piano marketing - credibilità e fattibilità del piano finanziario - capacità del soggetto o del gruppo proponente di implementare il piano di business presentato 2)Startup, selezionate sulla base dei seguenti criteri: - essere attinenti al settore Information & Communication Tecnology - ICT - avere per oggetto la realizzazione di prodotti o servizi caratterizzati da evidenti elementi di innovazione con riferimento ad uno o più fattori, di prodotto o di processo, quali in particolare la tecnologia del prodotto o del servizio, la piattaforma  architettura tecnologica, le modalità di interazione con i clienti e/o i fornitori o più in generale il modello di business - rispondere ad un bisogno sociale - trasferibilità sul mercato Coloro che entreranno a far parte del Programma Ego avranno la possibilità di sviluppare il proprio progetto imprenditoriale. Ericsson, garantisce infatti il supporto logistico ed organizzativo, mettendo a disposizione uffici attrezzati, consulenze in ambito organizzativo, tecnologico, legale e finanziario e relazioni con i canali commerciali.
CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

Si può sviluppare un'app senza essere un programmatore?

Si può sviluppare un'app senza essere un programmatore?

Dare a tutti la possibilità di sviluppare autonomamente un'applicazione, metterla sullo store e iniziare a guadagnare, ecco perché Marco Bambini e il suo team hanno realizzato CreoLabs.

CONDIVIDI
Le startup finaliste del 2° girone: Gnammo

Le startup finaliste del 2° girone: Gnammo

Intervista a Gian Luca Ranno, Ceo di Gnammo, la startup italiana di social eating per appassionati di cucina e food.   Vi presentiamo i protagonisti della 2° finale della WBF Competition 2012. Abbiamo intervistato i team delle startup che avranno l’opportunità di incontrare un panel di Top In...

CONDIVIDI