Filtra per categoria

Pierpaolo Festino, Responsabile della Business Unit Corporate di Wind, illustra la visione di Wind Business Factor.

“L'obiettivo di Wind Business Factor – sottolinea Festino - è quello di capire l'idea che c'è dietro a un imprenditore, capire il suo bisogno di costruire qualcosa, essergli affianco mentre lo realizza, aiutarlo a superare le sfide quotidiane che fanno la differenza tra un'idea e un'azienda.  L'imprenditoria italiana sta cambiando, si nota un ringiovanimento della classe imprenditoriale, dovuto alla disponibilità di mezzi, come ad esempio Internet, che precedentemente non erano presenti. Il Web è lo strumento più democratico che esista ed è democratico anche nelle opzioni e nelle possibilità che dà a chi vuole realizzare una propria idea. Ed è grazie al Web che abbiamo una classe imprenditoriale più giovane e più innovativa.” “Wind Business Factor vuole riconoscere questi talenti e dare loro la possibilità di emergere, mettendo a disposizione gli strumenti necessari a trasformare un talento in un'idea concreta”. “ Wind Business Factor è più di una palestra per imprenditori, lo paragonerei all'Agorà, a un luogo dove le persone si incontrano, scambiano idee,  esperienze e valore”. “Il futuro è fatto di delocalizzazione. Delocalizzare vuol dire comunicare. E' un futuro fatto di minori spostamenti, di minori emissioni, di più tempo e di migliore qualità, di talenti che collaborano indipendentemente da dove abitano, di annullamento delle differenze geografiche, delle differenze di reddito, della possibilità di nutrire il talento dovunque sia. Per questa ragione il Web è il fattore principe per eccellenza”. “Il successo di Wind Business Factor sarà tangibile quando avrà concretamente aiutato delle start up.”
CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

Il futuro delle startup in Italia e la responsabilità delle grandi aziende

Il futuro delle startup in Italia e la responsabilità delle grandi aziende

Rapporto tra startup e aziende leader del digital in Italia, exit e open innovation: la nostra intervista a Simone Ranucci Brandimarte, Presidente del Gruppo DigiTouch.

CONDIVIDI
Principia II, cercasi startup innovative nel Sud Italia

Principia II, cercasi startup innovative nel Sud Italia

Rita Polarolo, fund manager di Principia II, ci parla dei recenti investimenti e dei settori più fertili in cui 'scovare' startup innovative. Principia SGR - la nuova compagine di Quantica SGR - gestisce un fondo di 65 milioni di euro, costituito da soggetti pubblici - tra cui il Dipartimento Innov...

CONDIVIDI