Filtra per categoria

Hai bisogno di suggerimenti per avviare una nuova impresa? I consigli di un Mentor sono un utile supporto per rendere migliore la tua idea di business e far decollare la tua startup.

Per saperne di più sull'importanza di questa figura, soprattutto per chi per la prima volta si avvicina al mondo delle startup, abbiamo intervistato Massimo Sgrelli,  Fondatore di Wave Group e Mentor della nostra Competition. Startupper e imprenditori possiedono un’idea ma spesso non sanno come muoversi e a chi rivolgersi per metterla in pratica. Per questo il tutor è una preziosa risorsa che, grazie alla sua professionalità ed esperienza in ambito imprenditoriale, può offrire un aiuto concreto a chi intraprende questo percorso, gli imprenditori di domani.

Chi è il Mentor?

Il mentor è solitamente una figura che conosce i meccanismi imprenditoriali e ha sperimentato in prima persona i fallimenti e i successi che il lancio di un'impresa può comportare. E dunque in grado di guidare e correggerre il team con la sua esperienza. Esiste inoltre un'intima correlazione tra  il ruolo del mentor e l'Angel Investor. In fase di startup, l'imprenditore ha necessità di essere affiancato da una persona che offra la propria mentorship e il proprio capitale (anche somme piccole), ma soprattutto che creda fermamente nel progetto e lavori con passione insieme al team.

Come avviene l'incontro tra Startup e Mentor?

Prima il team, poi le idee.  I mentor e l'investitore decidono di investire in una startup se intravedono del potenziale nelle persone, prima che nelle idee. Oltre alle affinità con il team è fondamentale avere un'affinità con il settore in cui la startup o impresa opera.

Consigli

Scegliere un metodo, affinare tecniche e strumenti  prima di avviare un'iniziativa è importante. La formazione può avvenire  all'interno delle Startup school, dell'Università o semplicemente per passione. Gli strumenti tra cui scegliere sono vari, alcuni più strutturati, altri meno. E' tuttavia fondamentale che  dalla teoria si passi alla pratica: il successo dipenderà dal DNA dei fondatori, dalla loro voglia di concrettizzare un sogno. Massimo, oltre ad essere imprenditore, oggi si occupa anche di startup tra l’Italia e la Silicon Valley e opera come angel investor, “sempre attento a riconoscere il talento dove c’è. In attesa di conoscere i  nomi dei dieci concorrenti selezionati per la fase di Training  e di riaprire la Selection per il II girone, auguriamo una buona visione a tutta la community e in bocca al lupo ai partecipanti della Competition.      

TAG:

ARTICOLI CORRELATI

In3DGallery: la galleria d'arte virtuale in 3D

In3DGallery: la galleria d'arte virtuale in 3D

In occasione dell'ultimo Venture Camp di MindtheBridge  Francesco Marcantoni ci ha presentato in3DGallery, l'app che permette di creare una galleria d'arte virtuale in 3D direttamente sul web Francesco Marcantoni è Ceo di Esimple, società che nasce  nel 2007 e si occupa di sviluppo di tecnologie we...

CONDIVIDI
Start-up digitali, 10 proposte per farle crescere

Start-up digitali, 10 proposte per farle crescere

Di cosa hanno bisogno le start-up digitali? Quali passi è necessario fare in termini di politiche pubbliche per incentivare la nascita e la crescita di nuove imprese? A trovare delle risposte è DAG - il Digital Advisory Group, il Gruppo di Lavoro che sta sviluppando le proposte per la creazione di ...

CONDIVIDI