Filtra per categoria

Le startup che innovavano il mercato agrifood

IoT, Big Data, Agricoltura di precisione: le idee e le innovazioni che stanno rivoluzionando il mercato agroalimentare.

 

Come in ogni segmento del mercato, le startup sono laboratori di sperimentazione che producono soluzioni innovative e nuovi modelli di business, portano nuove competenze e attirano capitali anche in contesti sui quali si era smesso di investire in modo ingente. L’Osservatorio Smart AgriFood del Politecnico di Milano sta seguendo il trend di crescita delle startup nel mercato dell’agroalimentare e ha pubblicato un report aggiornato delle evidenze principali che documentano la spinta decisamente innovativa che il new business ha portato in questo settore.

Quante sono le startup dell’Agrifood: 

un censimento delle nuove imprese che operano nel comparto agroalimentare in Italia e all’estero ha 182 Startup internazionali finanziate. Una posizione di primo piano in questo scenario la occupano le imprese statunitensi, ma anche l’Italia ha un ruolo decisamente non secondario: l’11% delle Startup analizzate ha sede nel nostro paese, non solo, ma risulta essere trainante sotto il profilo dell’innovazione prodotta nel settore agroalimentare.

Che cosa fanno le startup dell’Agrifood:

Le startup prese in esame sono operative in diversi ambiti, ma quello più diffuso ed esplorato è la cosiddetta  Agricoltura di precisione (45% del numero startup, 37% dei finanziamenti). Per Agricoltura di precisione si intende: L'agricoltura di precisione è una strategia gestionale dell'agricoltura che si avvale di moderne strumentazioni ed è mirata all'esecuzione di interventi agronomici tenendo conto delle effettive esigenze colturali e delle caratteristiche biochimiche e fisiche del suolo.

Le startup case history:

Tra le startup esaminate ci sono alcuni fiori all’occhiello “Made in Italy”, si tratta di Omica startup che si occupa di integrazione di sensori, immagini satellitari e piattaforme a supporto degli agricoltori ed Elaisian che si occupa di soluzioni specifiche per il settore olivicolo.

A seguire, la Qualità alimentare (25% del numero startup, 34% dei finanziamenti). L’interesse che questo tema riscuote internazionalmente non è un dato trascurabile per il nostro Sistema Paese, i cui prodotti di qualità ne costituiscono un riconosciuto vantaggio competitivo. L’investimento internazionale in questa direzione ci impone un’ulteriore attenzione per questo ambito, al fine di mantenere un livello di eccellenza capace di caratterizzarci sul mercato. Nel nostro Paese non mancano comunque validi esempi di innovazione, come nel caso di XNext, che utilizza i raggi X per la verifica della qualità degli alimenti.

IoT, Connettività, Big Data tra le tecnologie abilitanti: Assumendo che una soluzione possa integrare più tecnologie, spiccano chiaramente tre macro-categorie: Piattaforma software (90%) Data/Big Data (59%) IoT (38%)

La prima categoria – ormai scontata in un contesto di innovazione digitale – è accompagnata dall’Internet of Things (sensoristica, connettività, etc.) e costituisce la base di una solida soluzione tecnologica. Risulta, invece, molto interessante il ruolo chiave che i Big Data stanno assumendo anche in questo settore, rivelandosi fondamentali sia per attori a monte che a valle della filiera, ma soprattutto per l’integrazione efficiente tra questi.

di Maria Pavesi, Chiara Corbo, Giulia Bartezzaghi Osservatorio Smart AgriFood (Politecnico di Milano, Università degli Studi di Brescia)

CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

Expo delle startup: 2 giorni dedicati all'innovazione creativa

Expo delle startup: 2 giorni dedicati all'innovazione creativa

Per chi ‘bazzica’ il mondo startupparo, Cross Creativity/Expo delle Startup, 19-20 giugno a Milano, è senza ombra di dubbio un evento da non perdere per tante, ottime, ragioni. Eccone alcune!

CONDIVIDI
Sailsquare: il social travel per i viaggi in barca a vela

Sailsquare: il social travel per i viaggi in barca a vela

Sailsquare, il sistema di user generated holiday sociale collaborativo e indipendente che rivoluziona il modo di concepire e organizzare le vacanze in barca a vela

CONDIVIDI