Filtra per categoria

Hear Me Well è il vincitore dello Startup Award

And the winner is... Hear Me Well! L'applicazione in grado di trasformare il tuo smartphone in un apparecchio acustico.

 

L'edizione di quest'anno dello Startup Award si è conclusa con un gran finale negli spazi LUISS ENLABS, acceleratore d'impresa di Roma.

In sala tutte le startup finaliste dello Startup Award un pubblico di addetti ai lavori ed interessati di assistere a un Investor Day, player dell'ecosistema startup italiano, i mentor di questa edizione, rappresentanti del management di Wind Tre, e naturalmente gli investitori chiamati ad ascoltare i pitch e incaricati di decretare il vincitore di questa edizione.

Anche quest'anno la tensione positiva e l'entusiasmo dei team che si preparavano a pitchare sul palco, sono stati contagiosi, e hanno contribuito a sostenere il ritmo serrato del programma della giornata, condotto da Andrea Genovese, project Leader di Wind Tre Business Factor. Dalle 15:00 circa si sono alternati sul palco per i saluti di benvenuto Federica Manzoni, Digital Advertising Manager - Wind Tre, che ha raccontato il progetto Wind Tre Business Factor, e Luigi Capello, CEO di LUISS ENLABS e LVenture Group. È stato poi il turno del primo special guest della giornata, Augusto Coppola. Direttore del Programma di Accelerazione LUISS ENLABS che ha presentato un interessantissimo keynote rivolto alle startup, per orientarsi nell'ecosistema e mettere a fuoco quali sono le caratteristiche di una startup con grande potenziale.

 

I pitch delle startup

Il cuore della giornata è stata la sessione di pitch dei 6 team finalisti -AllerGenIO, Hear Me Well, PriyaTech, Tora, Tourcitify, Your Desk - che hanno presentato i loro progetti davanti alla platea e alla giuria di investitori dello Startup Award di quest'anno:

 

_02B4354

 
  • Roberto Magnifico: LVenture Group
  • Matteo Paradisi: LVenture Group
  • Pierfrancesco Geraci: Traction Management
  • Mauro Beretta: Business Angel

e hanno risposto puntualmente alle numerose domande che sono seguite al pitch.  

Mentre la Giuria si è riunita per valutare i progetti, altri due special guest è salito sul palco, Pasquale Longo, co-founder di Powahome, startup campionessa in carica dello Startup Award. Lo abbiamo invitato a raccontare al pubblico che cosa è accaduto nell'anno che è seguito alla vittoria dell'edizione scorsa: il trasferimento da Torino a Roma per seguire il programma di accelerazione in LUISS ENLABS, il primo investimento in quella che, un anno e mezzo fa, era solo l'idea, molto innovativa, di due giovani fratelli, il lancio sul mercato.

 

Il vincitore dello Startup Award

E poi finalmente il momento più atteso, l'annuncio del vincitore di quest'anno, il team di Hear Me Well! Un gruppo di 4 ragazzi che si sono incontrati ala Apple Developer Academy di Napoli e insieme hanno ideato e sviluppato un'applicazione pensata per persone con problemi di udito.

 

_02B4588

 

Che cos'è Hear Me Well: è un’ applicazione in grado di trasformare il proprio smartphone in un apparecchio acustico. Basta indossare un paio di cuffie ed effettuare un breve test audiometrico per permettere ad Hear Me Well di amplificare le frequenze poco udibili da un utente. Il tutto avviene sfruttando il microfono dello smartphone. Hear Me Well dispone inoltre di un filtro di riduzione del rumore per abbassare il brusio di fondo in luoghi affollati come ad esempio bar o ristoranti. Hear Me Well nasce per aiutare le persone che non possono permettersi un apparecchio acustico oppure si sentono a disagio nell’utilizzarlo.

Questo il commento a caldo dei vincitori:

 

Siamo arrivati allo Startup Award un pò per caso, con il classico passaparola, ed ammettiamo che non conoscevamo la storia passata dell'evento. Iniziative come questa sono utili per mettere in contatto le persone, che siano esperti nel settore oppure ragazzi che stanno cercando di emergere con le loro idee ed i loro progetti.

Eravamo già felici di essere arrivati come finalisti in questo evento, ricevere un ulteriore riconoscimento ci rende ancora più orgogliosi. Grazie a Wind Business Factor per i master di studio di Dolab School che si svolgeranno in LUISS EnLabs. Saranno sicuramente utili per il nostro percorso di crescita e per tutto il lavoro che ci aspetta.

 

Queste immagini raccontano meglio di mille parole il valore della startup che abbiamo scelto di premiare!

 

 

Grazie alla vittoria dello Startup Award, i ragazzi di Hear Me Well potranno frequentare un Master Avanzato di Dolab School che gli consentirà di accelerare le loro competenze in ambito Digital Marketing e in ambito coding, e affinare nuovi strumenti per far crescere la loro impresa.

 

Una giornata ricca ed emozionante, un gran finale insomma. Ringraziamo tutti coloro che vi hanno preso parte, Wind Tre, che ha partecipato da vicino a tutte le fasi dello Startup Award, i partner LUISS ENLABS, Talent Garden, Impact Hub Milano,  i mentor e tutto il pubblico che ieri ha riempito la sala.

Naturalmente un ultimo grazie e un grande in bocca al lupo va a tutte le startup finaliste di quest'anno.

 
CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

MVP: a cosa serve il prototipo nell'approccio Lean

MVP: a cosa serve il prototipo nell'approccio Lean

Che cos'è un Minimum Viable Product (MVP)? A cosa serve? Perché è così importante nel ciclo di vita di una startup? Le risposte della metodologia Lean.

CONDIVIDI
Wind Business Factor  Competition 2012

Wind Business Factor Competition 2012

Ready, Steady, GO! Al via la Wind Business Factor  Competition 2012, il campionato italiano dedicato alle startup emergenti e alle idee di impresa innovative! Sei un aspirante imprenditore e hai un'idea di impresa o una startup innovativa? Candidala subito! Puoi fare un programma di Training con de...

CONDIVIDI