Filtra per categoria

Stefano Cutello, co-founder di PastBook, ha scelto un incubatore di Amsterdam per lanciare la sua startup oltre i confini italiani. Qui racconta ad Andrea Genovese di Wind Business Factor i suoi primi mesi e la preparazione per il Demo Day.

  PastBook è il modo facile e veloce per riscoprire il proprio passato attraverso un'esperienza unica che può essere vissuta online, su tablet e anche in un formato tangibile, un libro stampato. Abbiamo conosciuto questa startup in occasione del Contest “Racconta il tuo Business Factor”: il team fu premiato come terzo classificato in occasione del nosto primo Investor Day. Sono passati 9 mesi da quella giornata e di strada i ragazzi di PastBook ne hanno fatta. Wind Business Factor è stata la scintilla che ha introdotto PastBook nel mondo dei venture capital. Dopo aver partecipato all’Investor Day a Milano sono stati ricontattati da vari investitori interessati  a conoscere più a fondo la loro idea imprenditoriale. Stefano ha lasciato Milano, dove lavorava come Scrum Master presso eBay, e  si è trasferito ad Amsterdam. Qui, insieme a Giuseppe Prioriello (precedentemente founder di una grossa printing company in Italia), porta avanti il suo sogno imprenditoriale all'interno di RockStart, un acceleratore olandese per startup e nuove imprese. Cosa hanno imparato da questa avventura iniziata proprio sulla nostra piattaforma? 1) Prima di pensare in grande è importante  avere chiara la value proposition del proprio progetto. Nel caso di PastBook  fornire un prodotto facile e veloce  per  riscoprire e salvare i ricordi ,attraverso un’esperienza che può essere vissuta online e anche in formato tangibile. 2) E' fondamentale ragionare per step: prima di tutto è necessario lavorare sul prodotto e su come venderlo sul mercato. 3) Applicare il metodo Agile, nello sviluppo del prodotto come nella gestione dell'impresa.  Il suggerimento è  di  essere propensi ai cambiamenti rapidi, di essere flessibili e veloci ai rispondere ai feedback ricevuti. Per le lean startup è importante testare il prodotto, misurarlo, vedere se funziona ed essere pronti a cambiare per aggiustare il tiro. PastBook, insieme ad altre 9 startup provenienti da tutto il mondo, sta attualmente, seguendo un programma di incubazione all'interndo di RockStart per continuare a sviluppare il prodotto, chiudere eventuali investimenti e  prepararsi  a un "roadtrip" verso la Silicon Valley.  Nel corso del primo Demo Day organizzato dall'acceleratore olandese  le 10 startup hanno presentato i propri progetti difronte a una numerosa platea di investitori, mentors, imprenditori e giornalisti.  E le cose per il team di PastBook  sembrano davvero muoversi nella direzione giusta! L'interesse ricevuto da subito dopo il pitch è stato davvero superiore alle aspettative, non ci credevo che tutte quelle persone volessero parlare con me”, ci ha raccontato Stefano. “Il pitch è sicuramente andato bene, ho strappato un applauso durante quei lunghissimi 6 minuti sul palco e -non ci crederete- ma in quel momento ho ripensato all’ Investor Day l’anno scorso dove era successa la stessa cosa sulla mia battuta del break-even: questa volta l’applauso è scattato quando ho detto che sia io che il mio socio ci stiamo vendendo la casa per trasferisci qui e investire di tasca nostra su PastBook, e non era una battuta!" In bocca al lupo al Team di PastBook! Vi invitiamo a seguire il loro progetto anche su Facebook e Twitter. Nella galleria, le foto del primo Demo Day di RockStart. Una bella atmosfera! [gallery template="simple" link="file"]
CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

WBF 2012: Top 10 dei video più visti

WBF 2012: Top 10 dei video più visti

La top ten dei video più visti del 2012. Ecco la classifica di Wind Business Factor! Siamo arrivati al consueto appuntamento di inizio anno in cui piattaforme web, siti e blog pubblicano le famose classifiche o sintesi dei migliori momenti dell'anno che si è appena concluso. Abbiamo stilato per voi...

CONDIVIDI
L’Europa crede negli innovatori: che cos’è Horizon 2020

L’Europa crede negli innovatori: che cos’è Horizon 2020

80 miliardi da investire in innovazione, sviluppo sostenibile, cultura della ricerca. Questa la somma che l’Unione Europea ha stanziato per incentivare il mondo startup che può e vuole fare la differenza. Come accedere al Fondo? Partecipando al bando Horizon 2020.

CONDIVIDI