Filtra per categoria

eRalos3 si è aggiudicata il primo posto del Contest "Racconta il tuo business factor" con il progetto "Solar Writing", celle fotovoltaiche ultra flessibili, sagomabili, leggere e a basso costo. Abbiamo premiato il team in occasione del primo Investor Day di Wind Business Factor, e Giuseppe Suriani, co-founder e ideatore, ci ha raccontato il percorso fatto fino ad oggi, la strategia e l'esperienza tra l'Italia e la Valley.

eRALOS3 intende produrre innovative celle fotovoltaiche leggere e a basso costo e innovative, chiamate “Solar Writing”, che possono essere integrate e facilmente applicate sui capi di abbigliamento (capi sportivi tecnici, giacche, T-shirt, felpe, etc.) e su qualsiasi altro oggetto possa venire in mente. In questo modo è possibile soddisfare i bisogni energetici di piccoli dispositivi elettronici portatili (cellulari, lettori Mp3, etc.) e rendere quindi l'individuo "energeticamente indipendente". Il team, composto da Giuseppe Suriani, Salvatore Bagiante e Michele Corselli si è conosciuto in ambito universitario in occasione di un Master in scienze dei materiali. I tre fondatori hanno quindi messo a frutto da subito il bagaglio di conoscenze per iniziare una vita da startupper, partecipare a contest nazionali e internazionali e andare alla ricerca di un seed. Prima di vincere il primo premio del nostro contest, eRalos3 è stata riconosciuta in un'altra competittion tra i primi 5 progetti su base mondiale, per poi usufruire dell'opportunità messa a disposizione da Mind the Bridge ed essere incubati al Pier 38, noto hub e sede di moltissime start up di successo in Silicon Valley. Il premio di 15 mila euro, ottenuto dal team grazie a Wind Business Factor, verra reinvestito interamente nella parte di development del prodotto. Da Stanford a New York il team di eRalos3 ha già avuto buone esperienze in ambito internazionale, ma come ci dice Giuseppe Suriani dopo il pitch all'Investor Day, l'emozione e la preoccupazione iniziale nel preparare una presentazione sono sempre notevoli. L'importante però è  "trasmettere energia ed essere chiari. E' fondamentale poi presentare un team compatto e allineato perchè è il principale elemento su cui investitori ed angels puntano per valutare un investimento di qualsiasi tipo".

Guarda il pitch di eRalos3 all'Investor Day

CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

Le foto del diario di viaggio nella Startup Nation Israele

Le foto del diario di viaggio nella Startup Nation Israele

Le foto del diario di viaggio di Nexstyler nella Startup Nation Israele, con i team di InnovAction Lab

CONDIVIDI
Da San Francisco a Milano: Uber, startup americana ora anche in Italia

Da San Francisco a Milano: Uber, startup americana ora anche in Italia

Uber, la startup americana che ha sviluppato un sistema innovativo di auto a noleggio con conducente, approda a Milano. Ne abbiamo parlato con Elena Lavezzi, Community Manager della divisione italiana, composta da un team tutto under 30. Ha riscosso grande successo il lancio italiano della startup...

CONDIVIDI