Filtra per categoria

e-learning: un mercato miliardario

Le tecnologie che stanno trasformando i modi di studiare, apprendere e insegnare e le startup più interessanti di un mercato dinamico e in continua crescita.

 

Per educational technology (Ed-Tech e e-learning) si intende l'ormai vastissimo campo di applicazioni della tecnologia digitale e internet all'universo dell'apprendimento e della formazione. I nuovi media e i nuovi device stanno rivoluzionando i modi, le tecniche e i tempi dell'apprendimento e della didattica, sia individuale che di gruppo, sia dal vivo, in classe per esempio, che a distanza, e animano un mercato che nel 2016 potrebbe valere 27 miliardi di dollari in Nord America, 9 miliardi in Europa, 11 miliardi in Asia, 1 miliardo in Medio Oriente e Africa e 2 miliardi in America Latina (Fonte: E-Learning Market Trends and Forecast 2014-2016).

Un mercato vasto ed estremamente vario che va dalle applicazioni web e mobile che facilitano la vita agli studenti, alle piattaforme per la formazione online, dalle tecnologie di supporto a persone con disabilità o disturbi cognitivi e dell'apprendimento, alle app per combattere il cyberbullisimo.

Un assaggio di quel che succede in Italia e nel resto del mondo.

 

Rethink contro il cyberbullismo

 

cyberbullismo-software

 

Si chiama Trisha Prabhu, ha 15 anni, ed è la giovane programmatrice di Rethink, un software anti-cyberbullismo. Rethink risponde a una logica molto semplice: quando riconosce le parole offensive, chiede a chi sta scrivendo di “ripensarci”. Secondo alcuni studi a volte basta una domanda semplice, “sei proprio sicuro di volerlo fare?”, per instillare il dubbio e indurre i ragazzi a fermarsi e riflettere. Trisha la conferma dell'efficacia della sua invenzione la sta avendo già: il 90% degli utenti testati ha riformulato il proprio messaggio. Un successo enorme.

 

Snapsolve ti aiuta con i compiti a casa

 

snapsolve-compiti-a-casa

 

Da poco disponibile su App Store, Snapsolve è un'app per iPhone che aiuta a risolvere problemi evitando agli studenti la classica ricerca su Google. Che si tratti di una versione o di un esercizio di matematica, basterà fotografare il testo, inviare una richiesta di aiuto e attendere la soluzione con tanto di spiegazione per massimo un quarto d'ora. Dietro Snapsolve nessun algoritmo complicatissimo, ma una community di tutor in carne e ossa che risolve manualmente il compito inviato dallo studente.

 

Le piattaforme italiane per la didattica online 

 

Oilproject 

 

oilproject-scuola-online

 

Una scuola gratuita online in cui studiare a qualsiasi ora, dovunque tu sia. Matematica, storia, letteratura, chimica e biologia, filosofia, fisica e scienze della Terra: su Oilproject c’è tutto ciò che ti serve per avere una mano nello studio. Testi e videolezioni riassumono le idee principali in modo chiaro e accessibile, e un’area di esercizi per mettere alla prova la tua preparazione.

 Life Learning

 

life-learning

 

Life Learning aiuta migliaia di persone in tutto il mondo ad imparare online, ogni studente può decidere quali competenze acquisire, scegliere un docente ed un corso di formazione per iniziare a formarsi. Oggi Life Learning è la più grande community mondiale dove studenti, professionisti, docenti, esperti, aziende, centri di formazione ed università si incontrano per crescere e per costruire nuove opportunità.

 

Le app per l'educazione speciale

 

Finger Talks è una startup italiana nata nel 2012 dal desiderio di offrire una risposta alternativa ed efficace alle necessità dell’infanzia con bisogni educativi speciali, sfruttando le caratteristiche di accessibilità, motivazione e interattività di smartphone e tablet. Il team di Finger Talks ha sviluppato due applicazioni importantissime:

Aritmeticando

 

app-disturbi-apprendimento

 

Un'app per smartphone e tablet che offre ai ragazzi con disturbi speciali dell'apprendimento (DSA) uno strumento di autonomia, parità, integrazione e nel contempo rispetto delle peculiarità dei bisogni educativi personali. Aritmeticando si rivolge tanti ai bambini e ragazzi con bisogni speciali, quanto ai docenti aiuta l’alunno ad assimilare i concetti e a ri-applicarli autonomamente, fornisce una base comune a tutti e la possibilità di compensare dove serve, riconnette il bambino al contesto e risponde alle necessità di tutta la classe affianca l'adulto in classe e a casa, stimola il bambino, lo incoraggia e lo motiva.

 

Imaginario

 

app-per-autismo

 

Imaginario è un'app per iPhone e iPod touch (ma funziona anche su iPad) ideata per aiutare i bambini autistici e i loro genitori o insegnanti. L'applicazione si basa sulla comunicazione per immagini e sull'associazione tra immagini e concetti, e consente, ovunque ci si trovi, di mettere a disposizione del bambino autistico e di chi lo supporta nell'apprendimento le “parole” della comunicazione visiva, ricercarle velocemente e costruire frasi in modo efficace e pratico.

 
CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

Simple, l'intervista e il pitch all'Investor Day

Simple, l'intervista e il pitch all'Investor Day

In occasione del primo Investor Day di Wind Business Factor il nostro partner Enlabs ha presentato sei promettenti startup. Fra di loro Simple, una applicazione mobile che renderà (davvero) intelligenti gli smartphone Android.

CONDIVIDI
Il meglio del networking: i prossimi eventi su startup e innovazione

Il meglio del networking: i prossimi eventi su startup e innovazione

Startup Weekend, Investor Day, Social Media Week, ci lasciamo alle spalle eventi di networking di grande successo. Ma guardiamo avanti! Quali eventi da oggi alla fine del 2011 possono essere altre ottime occasioni per stringere relazioni, approfondire temi interessanti e conoscere investitori? Dopo ...

CONDIVIDI