Filtra per categoria

In questo video Massimo Chieruzzi racconta la storia del successo di AdEspresso, oggi tra i top partner di Facebook, e dà quattro consigli fondamentali per chiunque voglia fare startup.

 

"In Silicon Valley ci sono unicorni che ca**no arcobaleni" :-)

 

silicon-valley-paradiso-startup

 

Questa una delle slide che compare all'inizio dello speech di Massimo Chieruzzi, CEO di AdEspresso, una startup che è nata in Italia nel 2011, che nel 2012 ha vinto la WBF competition e che nel 2013 ha fatto le valigie per andare in Silicon Valley e partecipare al programma di accelerazione di 500 Startups. Da allora ad oggi questa startup, che si occupa di ottimizzare campagne Adv su Facebook per piccole e grandi aziende, è cresciuta tantissimo:

  • Da 3 persone a un team di 40;
  • 1,8 milioni di dollari di fondi raccolti;
  • + 5.000 clienti in + di 100 paesi nel mondo;
  • 2 milioni di dollari di pubblicità gestiti in un mese.

Come è riuscita a fare tutto questo? Il 93% delle startup falliscono, ricorda Massimo, come riuscire a far parte di quel 7% che ce la fa?

Domandati se per i prossimi 5-7-10 anni sei disposto ad investire il 150% di te stesso per fare in modo che la tua startup rientri in quel 7% di imprese che ce la fa. Sarà dura, sarà molto stressante.

Se tuttavia, consapevoli del prezzo da pagare, la risposta è sempre "sì", questi sono i 4 consigli appassionati e spassionati che Massimo dà agli startupper.

 

1. Se non puoi misurarlo, non puoi migliorarlo

 

startup-importanza-metriche

 

I numeri non mentono mai e sono il faro per un'azienda. Non solo, ma presentarsi ad un investitore senza conoscere i numeri della propria startup è il miglior modo di farlo scappare.

Tieni sempre sotto controllo le metriche:

  • Quanto traffico stai facendo?
  • Qual è il costo di acquisizione di un cliente?
  • Quali revenue genera quel cliente?
  • Quanto traffico devi fare per poter assumere nuovi sviluppatori o altre risorse necessarie?

Tutto ciò che è misurabile, è migliorabile.

 

2. Impara a ottimizzare il tuo tempo

 

startup-gestione-tempo

 

Non avrai mai abbastanza tempo. Devi imparare a stabilire delle priorità. Il consiglio di Massimo:

Ogni mattina fai la tua lista delle cose da fare, se ne hai segnate 10, sappi che non riuscirai mai a farle tutte. Parti da queste e seleziona solo le 5 che hanno l'impatto maggiore sul business e che migliorano le metriche.

 

3. Ingaggia il miglior team

 

Startup: l'importanza di avere un super team

 

Non assumere gente che non ti piace, con le persone del tuo team trascorrerai la maggior parte del tuo tempo, non è questione di amicizia, l'importante è ci siano fiducia, stima professionale e umana e simpatia.

Cerca co-founder complementari. All'inizio non ci sono soldi per assumere figure professionali che coprano tutte le competenze necessarie, l'ideale per una startup in fase di avvio sarebbe avere tra i co-founder "un genio del marketing, un genio delle vendite e del business, un genio del codice".

Assumi le eccellenze. Non è sempre facile, soprattutto quando i soldi per pagare le risorse sono poche, ma il valore di una persona davvero competente ed estremamente motivata e coinvolta sul progetto, è inestimabile.

 

4. Il prodotto migliore non vince, vince la strategia di distribuzione

 

Startup: importanza di una buona strategia di distribuzione del prodotto

 

Oggi non vincono il prodotto perfetto o la tecnologia più innovativa,

Vince chi mette sul mercato il prodotto "abbastanza buono" da convincere i clienti ad acquistarlo, e trova il modo di distribuirlo al maggior numero di persone al costo più basso.

AdEspresso al principio non aveva un prodotto, era un blog sul quale si trovavano consigli per migliorare i risultati delle campagne Adv. Grazie al blog AdEspresso è diventato un brand conosciuto, riconoscibile e quindi facilmente raggiungibile dai potenziali clienti.

AdEspresso ha un costo di acquisizione clienti molto basso, perché tutti conoscono il brand.

Quel che fa la differenza insomma non è il miglior prodotto, ma avere una buona strategia di distribuzione.

 Scarica le slide dell'intervento di Massimo.
CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

Premio Gaetano Marzotto 2012: 450mila euro agli imprenditori di domani

Premio Gaetano Marzotto 2012: 450mila euro agli imprenditori di domani

Il premio Gaetano Marzotto è un riconoscimento dedicato a una nuova idea di fare impresa che, oltre a un premio in denaro, mette a disposizione partner e network per sviluppare al meglio il proprio progetto. Il premio, voluto da Giannino Marzotto e ispirato a Gaetano Marzotto, imprenditore di rifer...

CONDIVIDI
Wanderio: un sito per pianificare i viaggi in modo intelligente

Wanderio: un sito per pianificare i viaggi in modo intelligente

Wanderio è una giovane startup che offre in un'unica piattaforma tutte le possibilità di viaggio per una determinata meta pianificando e prenotando ogni singola tratta e ogni possibile mezzo: dai voli low-cost ai treni, dal car sharing al taxi.   Matteo Colò, Luca Rossi e Disheng Qiu sono i C...

CONDIVIDI