Filtra per categoria

Con la proclamazione dei 3 vincitori si è chiusa l'edizione 2014 del Wind Startup Award. Complimenti a Snapback, Voverc e Tooteko, tre giovani startup che hanno conquistato, con i loro pitch e le loro idee, la platea dei presenti e la giuria di investitori.

La finale del Wind Startup Award si è svolta negli spazi dell'acceleratore romano Luiss EnLabs il 3 febbraio 2015. Ospiti della giornata i principali player dell'ecosistema startup italiano, WIND, main partner dell’acceleratore, e una platea gremita di studenti, appassionati, giovani imprenditori, investor e business angels.

Ad introdurre i pitch delle 6 startup che sono arrivate in finale, dimostrando di avere le capacità, la determinazione e il potenziale necessari ad affrontare gli investitori e quindi il mercato, Andrea Genovese, Project Leader di Wind Business Factor. Sul palco, a valutare le performance e le presentazioni dei ragazzi, i giurati di questa edizione del Wind Startup Award: Cesare Maifredi di 360 Capital Partners, Stefano Molino di Innogest SGR, partner ufficiali di Wind Business Factor, Gianmarco Carnovale di Roma Startup e Claudia Gonnella di Federcasse BCC. In sala, tra il pubblico, fondi di venture capital, investors, business angel e Serena Orizi di Mind The Bridge, Fondazione partner di Wind Business Factor.

Uno dopo l’altro i sei finalisti hanno presentato con disinvoltura i loro progetti e hanno saputo rispondere con sicurezza alle domande incalzanti del panel di investitori e del pubblico in sala. Alcuni membri della giuria hanno condiviso con noi le loro impressioni.

Il livello di qualità delle iniziative di Wind Business Factor è aumentato nel corso del tempo ed anche quest’anno abbiamo avuto modo di valutare iniziative sia in ambito social che in ambito digital molto interessanti. Seguo l’iniziativa di WBF dagli esordi e penso che il lavoro di coaching e di supporto agli startupper sia di ottimo livello. È sorprendente ogni volta vedere l’energia, la passione e la determinazione che anima questi ragazzi. La cosa più interessante è che molti di loro non si accontentano di sviluppare servizi innovativi a livello italiano, ma ambiscono a creare progetti innovativi a livello globale. (Stefano Molino, Innogest SGR).

Programmi come Wind Business Factor e lo Startup Award sono di incredibile utilità per permettere a progetti di impresa non maturi di diventare solidi, e così emergere nella fase in cui possono interessare gli acceleratori ed investitori. (Gianmarco Carnovale, Presidente di Roma Startup.

A pitch conclusi i giurati si sono riuniti, hanno confrontato le loro valutazioni e hanno decretato a chi assegnare i premi in palio: due borse di studio per la Startup School di Mind The Bridge e un premio in denaro di €5.000 per la categoria Social Innovation. Ed eccole le nostre startup vincitrici!

Snapback - Premio Digital Innovation Snapback è una startup innovativa hi-tech che permette di usare dispositivi mobili senza la necessità di toccarli e guardarli (touchless e sightless), attraverso lo sviluppo di interfacce rivoluzionarie. Grazie a un uso non convenzionale dei sensori già presenti su smartphone, tablet e altri dispositivi elettronici, Snapback non richiede scomode periferiche aggiuntive o hardware costoso e garantisce un’esperienza utente altamente ergonomica e naturale. Luca La Mesa, che li ha seguiti in qualità di mentor, commenta:

Sono estremamente contento per il team di Snapback che ha dimostrato da subito di saper intuire le molteplici applicazioni d'uso della loro tecnologia, ma anche di sapersi concentrare solo su due chiare declinazioni verticali da proporre rapidamente sul mercato. Un insegnamento molto importante che definirei "ottima visione, ma con chiaro focus”, una tra le tante cose che tutti noi, mentor per primi, abbiamo imparato durante il Wind Startup Award (Luca La Mesa, Ceo di Publisoftweb).

Voverc - Premio Digital Innovation Startup giovane che sta crescendo molto rapidamente, Voverc è il servizio che ti dà un numero fisso e un centralino cloud in meno di un minuto senza spendere in hardware e senza vincoli contrattuali. Funziona su ogni device e questo permette agli imprenditori di lavorare ovunque dando un'immagine professionale della loro azienda. I benefici di Voverc in 3 punti: Attiva subito il tuo sistema telefonico aziendale, lavora ovunque sei, gestisti tutto in completa autonomia.

Tooteko - Premio Social Innovation Tooteko è un anello intelligente che fa parlare gli oggetti tridimensionali con il solo tocco delle dita. Nasce con lo scopo di rendere accessibili i luoghi dell'arte tradizionali ai non vedenti e nel contempo fornire supporto tecnologico per l'apprendimento e lo sviluppo della percezione tattile. Il prodotto, pensato da e per i non vedenti, compie un salto di qualità affermandosi come ausilio alla conoscenza per tutti. Obiettivo a medio-lungo termine ė quello di costruire una rete di musei che ospitino le repliche audio tattili delle proprie opere più significative. A presentare Tooteko c’erano Serena Ruffato e Fabio D'Agnano, Co-Founder, e Deborah, una ragazza non vedente che ha raccontato l'esperienza unica avuta grazie a Tooteko.

Un pitch che ha emozionano tutti, un progetto di vera social innovation, conclude Andrea Genovese.

Anche Serena Orizi, a nome di Mind The Bridge, Fondazione che accoglierà presso la Startup School di San Francisco i ragazzi di Voverc e Snapback, ci ha lasciato il suo commento

Ho apprezzato molto la qualità di tutte le presentazioni: il lavoro che è stato fatto nel corso di questi anni da tutto l'ecosistema italiano sta portando buoni frutti. Ovviamente come Mind the Bridge siamo più interessati ai progetti orientati al mercato internazionale fin dalla prima fase di lancio e a talenti che sappiano sognare in grande. Come ama dire Alberto Onetti, "chi sogna una capanna difficilmente costruisce un castello". Per questo siamo contenti di dare il benvenuto nella nostra startup school di San Francisco a Snapback e Voverc: sono certa che sapranno assorbire il meglio di questa esperienza con noi a San Francisco per migliorare il proprio modello di business e accelerare il processo di sviluppo in tempi più rapidi.

A consegna di premi avvenuta, si è dato ampio spazio al networking, perché al di là di stereotipi e luoghi comuni, eventi come questo sono importanti proprio perché rafforzano il dialogo tra grandi aziende, come WIND, e il mondo startup, e favoriscono lo scambio di idee ed energie con le nuove generazioni di imprenditori.

Il mondo startup è un mondo con il quale dobbiamo necessariamente interloquire, perché ci sono i talenti, c’è la tecnologia, c’è una straordinaria voglia di fare e ci sono, perché no, opportunità di business e commerciali per entrambi - ha commentato in chiusura Massimo Angelini, Public Relation Director di WIND.

Il lancio del Device Lab e del programma Make Your Mark La giornata non è stata dedicata solo alla finale del Wind Startup Award, nella stessa occasione è stato anche inaugurato il primo Device Lab italiano, un laboratorio per startup del mondo mobile e app developer che, in Luiss EnLabs, hanno ora a loro disposizione uno scaffale con oltre 30 devices tra smartphone, smartwatch e tablet (modelli di ultima generazione e i modelli più venduti), sui quali testare i loro progetti e prodotti. Per Luigi Capello - Founder di Luiss EnLabs – e Massimo Angelini - Public Relation Director di WIND, che del Device Lab è partner principale, quello del Device Lab è un debutto importante: un progetto nato per favorire il rapporto sempre più diretto tra produttori e sviluppatori, un ambiente dove le competenze interagiscono con le nuove idee, le risorse con il talento imprenditoriale. Last but not the least, WIND ha presentato il programma Make Yor Mark, un progetto di social responsability rivolto ai giovani, promosso dal Gruppo Vimpelcom di cui l'azienda è parte. Il programma ha come obiettivo quello di supportare le nuove generazioni e stimolarle a prendersi la responsabilità del proprio futuro attraverso l’educazione, l’iniziativa imprenditoriale e lo sviluppo di soluzioni innovative.

CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI