Filtra per categoria

Sono giovani, bravi e hanno grinta da vendere, sono i Co-Founder di FriendZ, la startup che si è aggiudicata la vittoria del Wind Startup Award!

 

La finale dell'edizione 2015/2016 del Wind Startup Award si è svolta lo scorso 18 marzo negli spazi dell'acceleratore romano LUISS ENLABS, di fronte a una platea gremita ed eterogenea. C'erano player importanti dell'ecosistema startup italiano, rappresentanti del management di WIND, giovani imprenditori, i mentor che hanno affiancato i team durante il training e li hanno preparati alla performance finale, ma anche il pubblico di appassionati di innovazione e sviluppo sostenibile presente a Roma in quei giorni per il Festival della Crescita, evento organizzato da Future Concept Lab che ha ospitato l'ultima tappa del nostro premio.

Anche quest'anno l'adrenalina e l'entusiasmo dei team che si preparavano a pitchare sul palco, sono stati contagiosi, la finale si è svolta a ritmo sostenuto e i finalisti hanno affrontato la platea e le domande dei giurati con grande sicurezza e disinvoltura.

A valutare la performance e i progetti in finale - Bemyguru, Fabb, FriendZ, GET e HRinCloud - i giurati di questa edizione del Wind Startup Award: Domenico Nesci, Founder di Angel Partner Group, Simone Ranucci Brandimarte, Presidente del Gruppo DigiTouch e Co-Founder di Withfounders S.r.l., Alessio Semoli, Founder&Mentor di Prana Ventures.

Sono stati i loro voti a decretare il vincitore ufficiale di questa edizione: FriendZ, startup co-fondata da 3 imprenditori giovanissimi, ma con le idee chiare e una volontà di ferro, Alessandro Cadoni (CEO), Cecilia Nostro (CMO) e Daniele Scaglia (COO), che ha visto la luce ad agosto 2015.

FriendZ è una piattaforma che consente di attivare una community profilata di migliaia di persone comuni (non influencer) e coinvolgerla in campagne di marketing sui social. Un sistema che mette in contatto le aziende, e la loro esigenza di presidiare in modo competitivo i social network, e gli utenti che molto volentieri producono contenuti "brandizzati" per i loro marchi preferiti ,diventandone ambassador sul web e ricevendo delle ricompense.

Sono partiti in tre, "senza un soldo", ci racconta Cecilia Nostro durante l'evento, e oggi non solo fatturano, ma sono diventati un team solido ed affiatato di 13 persone con clienti multinazionali e una community attivissima di oltre 20mila utenti.

Questo il commento a caldo di Alessandro Cadoni:

 

Wind Business Factor è stata un'esperienza formativa ed emozionante, una di quelle cose che non ti puoi perdere se fai startup in Italia. Aver vinto la competizione è stata per noi una sorpresa e una gioia immensa, non vediamo l'ora di partire per San Francisco! 

 

 

A seguirli durante il programma di training e a supportarli nelle settimane che hanno preceduto la finale, Luca La Mesa, mentor del Wind Startup Award che per il secondo anno di seguito porta la propria startup in cima al podio. Luca ha commentato così la vittoria di FriendZ:

 

Avere il piacere di intraprendere il percorso di mentorship di Friendz durante il Wind Startup Award è stata una esperienza molto formativa. Ci eravamo già conosciuti qualche anno fa durante InnovAction Lab e vederli crescere così velocemente è sorprendente.

Il team è sia giovane che altrettanto deciso e con le idee chiare. Mi hanno colpito la loro concretezza e la capacità di comprendere le future opportunità di business. Hanno una regola molto rara tra le startup ("nessun test gratuito") che li ha portati a fatturare 90.000€ in pochi mesi. Sono la conferma che oggi non serve tanto "avere nuove idee" quanto la "capacità di realizzarle per primi su grande scala".

Credo fermamente che per loro sia solo l'inizio e diversi miei clienti anche internazionali si sono già dichiarati interessati a conoscerli e a collaborare con loro.

 

Grazie alla vittoria del Wind Startup Award, i ragazzi di FriendZ voleranno presto a San Francisco, dove per tre settimane avranno l'opportunità di formarsi presso la Startup School di Mind The Bridge e partecipare ad importanti eventi di networking con i protagonisti dell'ecosistema startup per antonomasia: la Silicon Valley.

Anche la finale di quest'anno è stata un'esperienza importante, che concludiamo ringraziando tutti quelli che vi hanno preso parte, facendo un grande in bocca al lupo ai cinque team finalisti e le nostre congratulazioni a tutto il team di FriendZ!

 

WSA_Vincitori_Gruppo_1_post

 

Il trofeo consegnato ai vincitori del Wind Startup Award è stato disegnato e realizzato da Luca Magarò, designer del Makerspace romano Famo Cose.

 

foto-aeroplanino

CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI