Filtra per categoria

Snapchat: le opportunità per le aziende

Snapchat non è nato per le aziende, ma la sua popolarità continua a crescere e le opportunità per i marketers e per chi vuole usarlo per il business sono tutte da scoprire e da sfruttare!

 

Siamo di fronte alla nuova bolla dell'era del social web? Non sembra. Con una valutazione di 19 miliardi, un ultimo round di finanziamento di 500 milioni di dollari, la creatura di Evan Spiegal, dal 2011 a oggi  ha avuto una crescita straordinaria.

 

Snapchat in dati

Gli snapchatter sono per il 58% uomini e per il 42% donne, hanno tra i 18 e i 34 anni (di questi il 51% ha meno di 25 anni) e i mercati di riferimento di questa applicazione social sono USA (dove il 60% delle persone con età compresa tra i 13 e i 34 usa Snapchat), UK, Canada, Irlanda, Australia e Svezia. Il volume di contenuti anche è impressionante: ad oggi vengono prodotti 8 bilioni di video ogni giorno da 100 milioni di utenti attivi.

 

Snapchat una nuova visione della comunicazione

Che cos'è Snapchat. Un'applicazione mobile per la condivisione di foto e video, ma al modo della messaggistica istantanea. Una chat fatta di immagini e testo con la caratteristica specifica della transitorietà. I contenuti prodotti si disintegrano in circa 10 secondi dalla visualizzazione.

Questo il prodotto, ma Snapchat è anche una delle startup tecnologiche più interessanti del momento. Il CEO Evan Spiegel ha rifiutato nel 2013 un'offerta di acquisto da parte di Facebook proprio perché consapevole di appartenere a una nuova generazione di social network basata sull'immediatezza, sulla contenuto visivo, ma usa e getta, sulla non permanenza.

 

Una nuova visione della comunicazione insomma: mobile, visiva, intima, libera e aperta, e soprattutto immediata ed autentica.

 

Siamo altrove rispetto a Facebook e Instagram dove il contenuto visivo è curato, studiato, su Snapchat si riguadagna una comunicazione quasi in tempo reale, spontanea e faccia a faccia, ma visiva, non solo verbale, con un'inevitabile perdita di cura formale e un notevole guadagno in termini di autenticità.

 

snapchat-per-il-business

 

Snapchat e il marketing: quali scenari si aprono

Da semplice piattaforma di foto e video sharing Snapchat si sta rivelando uno strumento di marketing che non può essere ignorato. Una bella sfida per i marketer che dovranno capire come sfruttare una piattaforma i cui contenuti si autodistruggono in pochi secondi.

Cominciamo con il definire le caratteristiche uniche di Snapchat, su queste si potrà poi impostare una strategia di marketing:

1 Innovazione continua. Le funzionalità vengono continuamente implementate e rinnovate, questa è una notevole spinta creativa per i marketers. Lo scorso anno Snapchat ha introdotto le Live Stories e sta continuando ad introdurre nuove funzionalità per solidificare la loro importanza nel mercato.

2. I contenuti effimeri catturano l'attenzione Per evitare il rischio di perdere qualcosa, gli utenti di Snapchat sono costretti a guardare i contenuti prodotti quasi in tempo reale.

3. Gli utenti di Snapchat sono identificati e affidabili Per iniziare a seguire l’azienda, gli utenti devono disporre di uno username o un QR code. Sono utenti interessati al brand, attenti a comunicazioni dirette, purché il brand sappia sfruttare questo nuovo canale per migliorare l'esperienza dei propri clienti e per ingaggiarlo con giochi, contest e contenuti dietro le quinte, “behind the scene”.

4. Raggiungere i Millennials Questa fascia di utenti non si lascia facilmente coinvolgere dal marketing tradizionale, ma si mostra più aperto verso contenuti autentici e Snapchat è il modo migliore per veicolarli.

 

Strategia di marketing su Snapchat: 3 consigli per impostarla

  1. Crea contenuti su misura per il tuo target: analizza i tuoi clienti per capire i loro gusti e le loro preferenze su questa piattaforma.
  2. Sfrutta la transitorietà e l'impermanenza di Snapchat: genera curiosità e interesse intorno ai tuoi prodotti, i follower faranno di tutto per ricevere i tuoi contenuti prima che spariscano.
  3. Sfrutta gli influencer per promuovere il brand e creare nuove connessioni (soprattutto tra i più giovani che diffidano dalla pubblicità tradizionale).

Le opportunità che questo canale spalanca sono molte sia in termini di broadcasting, che per la sua peculiarità di cavalcare in pieno i due principali trend del web di oggi: la mobilità, lo storytelling e la centralità del visual. I contenuti e i valori che un'azienda può diffondere su Snapchat hanno una potenza senza precedenti, proprio perché più diretti, spontanei, autentici, in un certo senso personali, esclusivi. Il potenziale di ingaggio del cliente è enorme. Certo, bisogna sapere capire quali contenuti, quali format sono i più adatti al proprio target.

 

Snapchat: come sfruttarlo al meglio per il business

Story Replies: Snapchat offre agli utenti la possibilità di rispondere in tempo reale a foto e video postate da altri utenti, le aziende possono ricevere un feedback istantaneo da parte del proprio pubblico e misurare il tasso di coinvolgimento ottenuto con ogni contenuto.

Filtri personalizzati su base geografica on-demand: Snapchat offre la possibilità di creare e pubblicare filtri per determinate aziende o eventi, favorendo la diffusione del brand.

Sconti esclusivi: invia coupon disponibili solo per 24 ore, questo social è perfetto per vendite rapide e per un alto coinvolgimento dei clienti.

Contenuti targetizzati ad un pubblico selezionato: contenuti che possono essere codici sconto, ma anche dei test di prodotto.

Attiva Snapchat Stories: una funzione che consente agli utenti di usufruire di un contenuto al giorno che rimarrà attivo 24 ore e conoscere più approfonditamente un'azienda.

Crea curiosità intorno a un evento o a un nuovo prodotto. Gli snap dietro le quinte del lancio di un prodotto o dell'organizzazione di un evento sono degli ottimi teaser per aumentare l’interesse del pubblico alimentare l'attesa.

Customer service: Snapchat potrebbe proporsi come una piattaforma innovativa in cui i clienti possono porre domande all’azienda aiutandosi con video e foto per far comprendere meglio i propri problemi.

 

img-101

 
CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

Mamma, da grande voglio fare il ... Community Manager!

Mamma, da grande voglio fare il ... Community Manager!

Chi è, cosa fa e come si diventa community manager? Lo abbiamo chiesto a un CM di professione: Domenico Armatore, Founder di Community Manager Freelance.

CONDIVIDI
Posizionamento SEO: i trucchi del mestiere e i consigli di un'esperta

Posizionamento SEO: i trucchi del mestiere e i consigli di un'esperta

Come si costruisce una buona strategia SEO? Di quali tool non puoi fare a meno e cosa conta di più tra codice, contenuto, link building? Lo abbiamo chiesto a Valeria Murru, SEO Expert di Optimized Group.   Chiunque abbia messo online un sito web, non importa che si tratti di un blog personale...

CONDIVIDI