Filtra per categoria

La quarta puntata dei 5 tutorial esclusivi di Paola Scarpa, Industry Leader Tech Media Entertainment di Google Italia. Quali obiettivi ha il tuo business? Ecco i diversi strumenti che Google mette a disposizione.

Prima di ragionare sulle azioni e sulla pianificazione operativa di promozioni, advertising etc. è fondamentale porsi una domanda rispetto al business che si vuole sviluppare: quale obiettivo abbiamo? Google offre diversi strumenti di comunicazione per intercettare i clienti nei diversi momenti del processo decisionale e nei diversi contesti mediali: tablet, pc, smartphone. Un business può avere obiettivi di brand, quindi necessità di farsi conoscere, ad esempio in occasione del lancio del nuovo prodotto o di un nuovo servizio; obiettivi di lead generation, quindi necessità di portare dei "numeri" in termini di contatti, ed esempio creare o incrementare un database già esistente con una serie di nominativi di potenziali clienti; obiettivi transazionali, quindi obiettivo di indirizzare i potenziali clienti alla conclusione di una transazione, ad esempio un acquisto online. Nel primo caso, per obiettivi di brand o product awareness, YouTube rappresenta uno strumento efficace, considerando che si tratta del motore di ricerca ricerca più utilizzato al mondo dopo Google. Su YouTube è possibile attivare campagne pubblicitarie attraverso diverse modalità di pianificazione, così come è possibile attivare un canale correlato al brand in cui caricare materiale video per raccontare l'azienda, il team, i prodotti, i servizi e farsi conoscere attraverso risorse multimediali, esposte a una piu' immediata viralizzazione. Nel caso di obiettivi di lead uno strumento utile è la search di Google, ovvero il set up di campagne di pay-per-click basate su annunci sponsorizzati, approfondite nel tutorial precedente. Oltre alla rete Search, è possibile utilizzare anche la rete Content, attraverso tutti i siti partner di Google, ormai decine di migliaia, che hanno accettato di ospitare sul proprio sito l'advertising di Google, che può essere testuale e display, richiamando annunci pertinenti con il contesto di navigazione degli utenti.

Il Tutorial #1: Come è cambiato il processo di acquisto

Il Tutorial #2: Come funziona una campagna AdWords?

Il Tutorial #3: Come impostare una campagna AdWords?

Scopri le opportunità di Google per la community di Wind Business Factor

CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

Il meglio delle startup di Wind Business Factor ora su Pinterest

Il meglio delle startup di Wind Business Factor ora su Pinterest

Wind Business Factor lancia il cancale ufficiale su Pinterest con una iniziativa per le startup: #StartupIndside Le startup che vogliono partecipare sono inviatate a pubblicare su Twitter una foto che mostra l'ambiente in cui lavorano: casa, ufficio, garage, spazio di co-working con l'hashtag #Star

CONDIVIDI
Networking mobile: un po’ di te, del tuo lavoro, dei tuoi obiettivi, tutto in una app!

Networking mobile: un po’ di te, del tuo lavoro, dei tuoi obiettivi, tutto in un

Korallya è la vincitrice della Pitch Competition che si è svolta a Roma durante il Festival del Web Marketing. Il miglior progetto innovativo è un’applicazione per lo scambio di biglietti da visita digitali che trasforma un incontro in un’opportunità di relazione, professionale e non solo.

CONDIVIDI