Filtra per categoria

Barbara Bonaventura, Direzione marketing presso Mentis, parla di come promuovere l'azienda in modo efficace.

La pubblicità tradizionale con il tempo diventa sempre meno influente per due ragioni: la prima è che le persone credono sempre meno alla pubblicità e ai suoi messaggi, la seconda è che esistono talmente tanti canali - televisivi, radiofonici, cartellonistici -  utilizzati per promuovere i prodotti che, si stima, ogni persona riceva quotidianamente 3000 messaggi pubblicitari, spesso del tutto ignorati.

Come possono le aziende arrivare ai consumatori senza importunarli?

Il metodo più efficace, e con miglior impatto, è quello vecchissimo del passaparola. Le informazioni, quindi, non arrivano più dall'azienda, ma si diffondono attraverso il suggerimento delle persone appartenenti alla propria rete sociale. Il 92% della gente crede, maggiormente, alle indicazioni che arrivano dai loro simili.

Come possono le aziende stimolare il passaparola?

Creando valore ovvero fornendo messaggi e servizi utili, in modo da stimolare discussioni e passaparola tra gli utenti/clienti. Naturalmente le persone parlano dell'azienda se hanno qualche interesse a farlo, se si sono trovate bene, se hanno la possibilità di accedere a buoni sconto o di prendere parte a una community attiva. Le imprese devono cominciare a pensare come creare valore per il loro mercato e sarà il loro mercato a diffondere, in modo automatico, il messaggio e la cultura dell'azienda stessa. La competizione è molto forte, per questa ragione la capacità di differenziarsi è la vera modalità per riuscire ad emergere nel mondo imprenditoriale. E' necessario, quindi, creare un elemento di differenziazione che sia utile sia all'azienda sia al cliente e comprendere i valori e le caratteristiche del prodotto e/o servizio offerto, così da creare dei meccanismi di comunicazione che abbiano le caratteristiche di una narrazione, e non di una mera scheda tecnica.

La redazione consiglia

Guarda anche Comunicare Online: l’Esperienza di un Imprenditore
CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

A pranzo (e non solo) con un VIP: il modello di fundraising di Charity Stars

A pranzo (e non solo) con un VIP: il modello di fundraising di Charity Stars

Mettere all'asta oggetti o incontri con Vip del mondo dello sport, dello spettacolo, della grande impresa e devolvere il ricavato al mondo del non profit. Funziona così l'innovativa forma di fundraising pensata da Francesco Nazzari Fusetti, Founder di Charity Stars.

CONDIVIDI
Report: la prima settimana online di Wind Business Factor

Report: la prima settimana online di Wind Business Factor

Prima settimana di vita di Wind Business Factor, il luogo d'incontro e di confronto di chi fa impresa. E' necessario confrontarsi perchè proprio dalla condivisione nascono sinergie, interazioni e una sana e positiva competitività.

CONDIVIDI