Filtra per categoria

Da cosa dipende il successo di un prodotto? Ne abbiamo parlato con Carlo Alberto Pratesi, docente di Marketing presso l’Università di Roma Tre e Co-founder di InnovAction Lab.

Il successo di un'idea di business arriva quando soddisfa o almeno non delude i vari soggetti coinvolti nel processo di formazione del valore. L'autore Richard Norman parla di "Costellazione del Valore" per indicare un sistema all’interno del quale diversi attori economici – fornitori, partner commerciali, alleati, clienti – lavorano insieme per co-produrre valore.

In questa ottica, l'obiettivo strategico di un'impresa è quello di creare un collegamento tra competenze, clienti diretti e i vari soggetti economici coinvolti. Per questo motivo un'azienda, che voglia essere competitiva e avere successo, deve considerare non solo i fabbisogni dei propri mercati di riferimento (i clienti), ma anche il contesto molto più ampio nel quale opera. Il vantaggio competitivo emergerà dalla capacità di sfruttare i rapporti tra i vari player che intervengono nel processo di creazione del valore, cercando di conciliare gli interessi di più attori, anche al costo di diminuire la qualità o l'innovatività del prodotto.

Ad esempio, le opinioni e azioni degli influencers possono pesare sulle decisioni di acquisto di un prodotto. Esemplificativo in questo senso è il marchio Apple,  il cui successo dipende sia dall'ottima qualità del prodotto, dalle grandi campagne pubblicitarie ma anche dal fatto che i clienti Apple diventano automaticamente promotori del brand presso amici, fan contatti. In questo senso si aprono nuove sfide per il marketing che nelle proprie strategie dovrà inglobare sempre di più una comunicazione bidirezionale many-to-many.

Da una ricerca Nielsen sui tassi di successo/insuccesso dei prodotti (su un campione di c.a. 25.000 unità)  è emerso che quelli innovativi hanno un tasso di successo di circa l'1%, mentre è del 75% il tasso di successo dei "prodotti imitativi" (quei prodotti che sono evoluzioni di prodotti già esistenti").

Guarda il video "sei domande per l’innovatore" - Intervista a Carlo Alberto Pratesi

 
CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

Start-up e Investitori al Forum Digitale con Wind Business Factor

Start-up e Investitori al Forum Digitale con Wind Business Factor

Il prossimo 7 febbraio sarà un’occasione per guardare al futuro. Al Forum Digitale 2012 condivideremo spunti, opinioni e storie di successo nel panorama italiano delle start-up e delle imprese. Non poteva mancare il team Wind Business Factor, con l’organizzazione del panel “Digital StartUp”. Cond...

CONDIVIDI
Mamma, da grande voglio fare il ... Community Manager!

Mamma, da grande voglio fare il ... Community Manager!

Chi è, cosa fa e come si diventa community manager? Lo abbiamo chiesto a un CM di professione: Domenico Armatore, Founder di Community Manager Freelance.

CONDIVIDI