Filtra per categoria

Come valutare se il business model del nostro progetto avrà successo? Su quali aspetti puntare per differenziare la nostra idea innovativa e soddisfare i clienti? Ne abbiamo parlato con Carlo Alberto Pratesi, docente di Marketing presso l'Università di Roma Tre e Co-founder di InnovAction Lab.

Quando si parla di innovazione il rischio di fallire potrebbe essere dietro l'angolo. E' necessario quanto prima anticipare le valutazioni sul mercato e testare il modello di business della nostra idea imprenditoriale per eventualmente aggiustare il tiro o cambiare strada. Carlo Alberto Pratesi ha proposto 6 domande alle quali è bene rispondere prima di mettere in atto la propria idea di business (a fine articolo potete scaricare  la presentazione più dettagliata di Pratesi  usata durante la Plenary training session "Marketing of Intangible and High-Tech products"). Ecco le domande: 1) Il nostro prodotto risolve un problema reale? Propone la soluzione ad un determinato problema? 2) Conosciamo i nostri clienti? 3) Abbiamo la tecnologia giusta per realizzare il nostro prodotti? 4) Qual è la Killer App? 5) Chi sono i nostri competitor? 6) Possiamo farcela da soli? In particolare in fase di valutazione del modello di business è importante identificare il profilo dei nostri clienti, coloro cioè che sarebbero disposti a pagare per il prodotto che proponiamo, e di conseguenza individuare il posizionamento dei nostri concorrenti, coloro cioè che traggono profitto dalla medesima categoria di clienti cui il nostro prodotto è rivolto. La partita si gioca quindi sulla capacità di soddisfare e conquistare un stesso gruppo di persone e consumatori, meglio e prima dei nostri competitor. Esemplificativo il caso citato da Pratesi dei canali televisivi privati che hanno tra i propri concorrenti Google o Repubblica ma non SKY. La tv satellitare a pagamento ha, infatti, un modello di business diverso e non concorrente, che trae profitto dalla vendita degli abbonamenti agli spettatori/utenti finali e solamente in parte dalla pubblicità. Al contrario la TV in chiaro, così come  Repubblica o Google, basano il proprio modello di business sugli investimenti pubblicitari dell'azienda/brand che compra spettatori,  lettori e utenti in cambio di avere uno spazio pubblicitario per la promozione dei propri prodotti e servizi.    
CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

Creare una Landing Page: tool e template utili

Creare una Landing Page: tool e template utili

La Landing Page è uno strumento importante per promuovere e lanciare il tuo prodotto o la tua startup. Alcuni tools e template utili per crearne una anche se non sei un web designer.

CONDIVIDI
Report: la prima settimana online di Wind Business Factor

Report: la prima settimana online di Wind Business Factor

Prima settimana di vita di Wind Business Factor, il luogo d'incontro e di confronto di chi fa impresa. E' necessario confrontarsi perchè proprio dalla condivisione nascono sinergie, interazioni e una sana e positiva competitività.

CONDIVIDI