Filtra per categoria

Strumenti utili per un Business Model efficace

Come indentificare e definire in modo chiaro e strutturato un business model? Elenchiamo alcuni utili tool che potranno ispirare startupper e imprenditori.

Identificare e articolare in modo chiaro il business model alla base di un' idea di impresa è spesso la parte più difficile in fase di start-up. Il business model serve a dare una chiara risposta a un serie di domande: “Come fare i soldi? Quali sono i costi? Quale è il pricing model? Come potrà evolversi in futuro il tuo business model?” Il consiglio è: Keep it simple, keep it visual! Ecco alcuni interessanti strumenti operativi molto utili in fase di startup  per visualizzare in modo chiaro il modello di business. 1. Business Model Canvas (di Alex Osterwalder) Business Model Canvas è lo strumento per business modeling più diffuso e usato. Il ricercatore svizzero Alexander Osterwalder ha sviluppato uno metodo molto efficace che consente di visualizzare in un quadro d'insieme i 9 elementi di un business model: propositions, partners, activities, resources, customer relationships, channels, customer segments, costs, and revenue streams. L'obiettivo è arrivare a una identificazione e valutazione Costi/Ricavi più chiara possibile. Per approfondire il tema vi segnaliamo il libro Business Model Generation e la Ricerca di Osterwalder pubblicata nel 2004 "The Business Model Ontology. A proposition in a design Science Approach".

2. Plan Cruncher

Plan Cruncher è uno strumento online gratuito che permette di riassumere e visualizzare in una pagina il business plan di una start-up in cerca di investimenti, evidenziando immediatamente i punti di forza e debolezza del piano e i margini di miglioramento. Sintesi ed elemento Visual sono il valore aggiunto dei questo tool sviluppato dalla società olandese Lunatech Ventures. Plan Cruncher, infatti, formula delle domande rispetto ad argomenti chiave di un business plan (es: composizione del team di lavoro, le caratteristiche dell'idea/impresa) e sintetizza le risposte in forma visuale attraverso delle icone. E' anche possibile inserire del testo integrativo, per un massimo di 140 caratteri. Il risultato è un documento di presentazione di una pagina che ha il vantaggio di semplificare la valutazione da parte di potenziali investitori.

3. Aizon.me

Aizon.me è una giovane start-up che mette a disposizione, online e gratuitamente, un set di tool utili a definire concretamente un idea in tutte le fasi di sviluppo: dal coaching online al simplified business planning; dal business model canvas alla previsione dei costi e dei profitti. Le varie attività sono gestite all'interno di un unico ambiente lavorativo, con applicazioni user-friendly e gratuite. E' previsto per il futuro lo sviluppo di app per mobile.

Vuoi saperne di più sul Business Modeling? Guarda l'intervista a Francesco Rullani della LUISS Business School

 
CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

Musixmatch, il database digitale di lyrics

Musixmatch, il database digitale di lyrics

Abbiamo incontrato e intervistato Massimo Ciociola, Founder e CEO di musiXmatch, il più vasto database digitale di testi musicali. Una nuova opportunità di guadagno per autori ed editori musicali. Fondata nel 2010, musiXmatch è una startup che gestisce il database di testi di canzoni più grande del...

CONDIVIDI
Annapurna Ventures: investire in startup innovative

Annapurna Ventures: investire in startup innovative

Come scegliere l'investitore giusto? Quali settori imprenditoriali sono maggiormente finanziati? Ne abbiamo parlato con Massimiliano Magrini, Founder & Managing Partner di Annapurna Ventures. Annapurna Ventures è un un fondo di investimenti specializzato nel supporto ad iniziative imprenditoria...

CONDIVIDI