Filtra per categoria

ItaliaFintech: l'open innovation e la finanza

È nata ItaliaFintech, un'associazione di 19 operatori del mondo Fintech Italiano, insieme per educare aziende e privati alle innovazioni tecnologiche che stanno rivoluzionando il mercato della finanza.

Perché è nata ItaliaFintech

Il mondo del Fintech, o Financial Technology, comprende tutti quei modelli di business innovativi che progettano e utilizzano software per svolgere ogni tipo di servizio finanziario. Le imprese Fintech sono generalmente startup che stanno rivoluzionando dall'interno il sistema finanziario vigente, un'industry basata su grandi corporate che si affidano poco, e con perplessità, alle nuove tecnologie.

Negli ultimi anni il Fintech ha registrato una crescita esponenziale e, soprattutto recentemente, è proprio dall'Italia che stanno arrivando le news più interessanti: exit milionarie, storie che fanno il giro del mondo, autorizzazioni a svolgere nuove attività. Stando ai numeri raccolti nell'ambito del progetto Smart Money di StartupItalia, i settori di punta di questa industry innovativa sono: il crowdfunding, i servizi bancari, i pagamenti, l'e-commerce e la sicurezza, con una prevalenza di startup fondate nel nord Italia, ma una buona percentuale di imprese che stanno nascendo anche al centro e al Sud.

La crescita del mercato della Finance Technology sta mettendo sempre più spesso gli operatori del settore di fronte alla necessità di interagire tra loro e organizzarsi per far fronte alle sfide del mercato. Proprio a questo scopo è nata ItaliaFintech, un gruppo di lavoro che riunisce i principali attori di questa industry con l’obiettivo di facilitare e incoraggiare l’accesso ai servizi Fintetch di imprese e privati.

Come? Innanzitutto, attraverso un’operazione di semplificazione dei prodotti e dei servizi e di avvicinamento alle nuove tecnologie. Tanto il mondo business che i consumatori finali, infatti, dimostrano una crescente attenzione verso le nuove tecnologie del mercato finanziario, esprimendo bisogni informativi e associando sempre di più la digital innovation all’opportunità di gestire e far crescere i propri capitali in modo più efficiente e sicuro. In seconda battuta, alimentando il dialogo con istituzioni e operatori tradizionali al fine di tradurre il potenziale di crescita del mercato in concreto sviluppo.

Chi sono le startup di ItaliaFintech

Le diciannove aziende fintech che operano in Itailia (realtà sia italiane che internazionali) che hanno costituito ItaliaFintech sono: BorsadelCredito.it, Conio, Credimi, Epic, Fifty, Housers, Lendix, modefinance, Moneyfarm, N26, Oval Money, Prestiamoci, Raisin, Satispay, Soisy, Soldo, Virtualb, Workinvoice, Younited Credit.

I numeri di ItaliaFintech

Sono diciannove le aziende Fintech che operano in Italia e che hanno costituito ItaliaFintech. Tutti insieme questi 19 operatori esprimono un portfolio a livello europeo di oltre 920.000 clienti, di cui 425.000 solo in Italia e in costante crescita. Numeri che stanno alla base di un valore di risparmi, finanziamenti e pagamenti gestiti pari a circa 450 milioni di euro e una capacità di raccolta complessiva di investimenti, a oggi, di 253 milioni di euro.

Ignazio Rocco di Torrepadula, founder e CEO di Credimi (startup che offre soluzioni digitali per smobilizzare e finanziare i crediti commerciali) e rappresentante eletto per il primo semestre alla guida dell’Associazione, così commenta la nascita di ItaliaFintech:

Il Fintech potenzia le opportunità finanziarie delle famiglie e delle aziende italiane, e genera crescita economica. Questi numeri sono solo l’inizio di una diffusione che diventerà sempre più veloce. Gli associati di ItaliaFintech lavoreranno in squadra, anche insieme alle analoghe associazioni europee, per facilitare l’accesso di tutti i diversi tipi di pubblici alle nuove fonti di finanza e ai nuovi servizi offerti. Saranno anche a disposizione dei regolatori per contribuire alla comprensione della evoluzione del settore e alla più completa protezione dei consumatori.

A confermare le grandi potenzialità del settore Fintech in Italia, la nascita al Politecnico di Milano della prima Fintech Academy, un’istituzione volta a creare occasioni formative che connettano sempre di più il mondo della finanza e quello della tecnologia digitale. Alla Fintech Academy si potranno seguire corsi brevi, di una o due giornate al massimo, pensati per manager dell’industria bancaria e finanziaria, professionisti del mondo della consulenza e dei servizi, imprenditori o potenziali imprenditori del settore, che potranno così approfondire aspetti strategici e gestionali della rivoluzione digitale legata al Fintech.

CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

Gli eventi digital 2018 che non puoi perdere

Gli eventi digital 2018 che non puoi perdere

Quali sono gli eventi imperdibili di questo 2018 in ambito digital marketing e new business? La nostra selezione dei principali appuntamenti in Italia e all'estero!

CONDIVIDI
Soundreef e la battaglia dell'innovazione contro il monopolio

Soundreef e la battaglia dell'innovazione contro il monopolio

Dall'Italia all'Inghilterra e ritorno. La storia della startup che ha convinto 16.000 artisti italiani, Fedez e Gigi D'Alessio in prima fila, ad abbandonare la SIAE.

CONDIVIDI