Filtra per categoria

NFC, Near Field Comunication, e pagamento attraverso dispositivi mobili sono tecnologie già disponibili in Italia, ma ancora molto poco utilizzate. Alice Moroni, Co-Founder di Aliena Mobile Tech, ci spiega perché.

“Una ricercatrice che ha deciso di affrontare le sfide del mercato”, così si definisce Alice Moroni, una giovane imprenditrice che ha collaborato per 6 anni con il CATTID, centro di ricerca specializzato in tecnologia NFC, e nel 2012 ha co-fondato insieme a Serena Sposato Aliena, una start up focalizzata sul mobile payment.

Alice lavora con la tecnologia NFC dal 2006; ad affascinarla fin da subito sono stati la versatilità e i tantissimi scenari d’uso orientati a un unico obiettivo finale: semplificare. E proprio la facilità d'uso e di applicazione contraddistingue il prodotto che la startup di Alice ha appena lanciato sul mercato: C3P, una piattaforma per pagare con il proprio smartphone nei punti vendita convenzionati, indipendentemente dal dispositivo che si sta utilizzando e dall'operatore telefonico, e con qualsiasi carta di credito.

Il mobile payment in Italia è gi una realtà, "le tecnologie esistono ed esiste il mercato, ma gli utenti finali sono ancora poco propensi ad adottare questo metodo di pagamento facile e veloce ", ci spiega Alice, e questo per due ragioni principali. La prima è la frammentazione dell'offerta che si basa su accordi uno a uno tra banche e operatori telefonici. La seconda è la difficoltà ad usare il servizio che ad oggi richiede un dispositivo adatto, un contratto speciale con il proprio operatore, ecc.

Il progetto di Aliena Mobile Tech nasce proprio dalla costatazione di queste criticità e dalla convinzione quello del mobile pay sia un mercato con enormi potenzialità. Qual è la value pro position di Aliena? Un sistema indipendente dall'operatore telefonico e in grado di operare con qualunque dispositivo e qualunque carta di pagamento. E soprattutto un sistema molto semplice da usare per gli utenti finali, che possono avvalersi del servizio in modo del tutto gratuito. A pagare una fee saranno invece gli esercenti.

 
CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

Imprenditoria femminile: la startup in rosa che pensa alle donne

Imprenditoria femminile: la startup in rosa che pensa alle donne

Applicazioni mobile e una piattaforma web sincronizzata a servizio esclusivo delle donne e delle esigenze particolari che ciascuna di esse ha in base al proprio ciclo di vita. Giovanna Marena, ex manager, ci racconta la sua impresa: PinkUp.

CONDIVIDI
Mobile Marketing e Service: settore in crescita in Italia

Mobile Marketing e Service: settore in crescita in Italia

Mobile: il mercato è in forte crescita. Questa è la fotografia scattata dalla Ricerca 2012 dell’Osservatorio Mobile Marketing & Service della School of Management del Politecnico di Milano presentata oggi al Convegno "Mobile Marketing & Service: crederci per fare il salto!”.

CONDIVIDI