Filtra per categoria

Adriano Parracciani ci presenta MaMa Clarinet e MaMa Piano, Trash Toys, ossia strumenti musicali e giochi educativi realizzati con materiali di uso comune e riutilizzati in maniera atipica e creativa. Lo ha intervistato per noi Stefano Varano, di Roma Makers

  Nel suo sito, Adriano Parracciani dice di sé:
Penso che la vita sia un'opera d'arte da creare pezzetto per pezzetto, giorno dopo giorno

I due prodotti che infatti ci presenta, MaMa Clarinet e MaMa Piano, sono prodotti hardware creati a mano. Ciascuno con materiali diversi: MaMa Piano è realizzato con mollette per i panni che fungono da tasti per il pianoforte. Tutt'intorno una stocca in legno al cui interno si nascondono i cavi che serviranno a collegare l'oggetto con il computer

MaMa Clarinet è costruito invece con un tubo da idraulica, dove sul fondo è stato messo un contenitore porta cd e come tappo uno dell'olio.

La sfida ovviamente continua, perché dopo il prodotto hardware e la creazione degli oggetti, occorre costruire la seconda parte, cioè scrivere il programma software per farli funzionare: le invenzioni si collegano e interagiscono attraverso una schedina chiamata MakeyMaky e il software Scratch,  un linguaggio di programmazione visuale che serve a chiunque per imparare i principi di programmazione e creare anche giochi, fumetti, animazioni, arte e anche musica

Complimenti quindi ad Adriano Parracciani e grazie come sempre a Stefano Varano e i ragazzi di  Roma Makers che lo hanno intervistato durante la PopUp Makers per la nostra Rubrica Makers&Builders!

Guarda il video di presentazione di MaMa Clarinet

Crea la tua applicazione con Arduino grazie a DediLab

CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

Creatività e Business: l'Esperienza di un Imprenditore

Creatività e Business: l'Esperienza di un Imprenditore

Temi che una forte impronta creativa possa allontanare il tuo business dal mercato? Ci sono esperienze vincenti che mostrano quanto business e creatività siano l'uno nutrimento dell'altro.

CONDIVIDI
GlassUp: la sfida a Google è tutta made in Italy

GlassUp: la sfida a Google è tutta made in Italy

È sfida aperta tra il team di stanza a Modena e il colosso della Silicon Valley: la startup italiana GlassUp fa ufficialmente concorrenza ai Google Glass con i suoi innovativi occhiali a realtà aumentata. Scopriamo cos'hanno in più rispetto a quelli del noto competitor.

CONDIVIDI